-->

31 maggio 2017

M4 accoglie le proposte avanzate dalla Commissione Antimafia

La dirigenza di M4 mi ha comunicato di aver accolto le proposte che durante la seduta di commissione antimafia del 27 settembre 2016 ho avanzato per migliorare le strategie di prevenzione e contrasto a corruzione e interessi mafiosi.
La prima mira ad ampliare i possibili utilizzatori (whistleblower) della mail dedicata alla segnalazione di reati o comportamenti a rischio reato o non in linea con le procedure adottate, coinvolgendo tutti i dipendenti di Impregilo società che costituisce il consorzio dei costruttori.
Le altre due proposte, invece, rendono più semplici e stringenti i controlli della Polizia Locale che avrà accesso ad una serie di dati che la aiuteranno a controllare le aziende che entrano in cantiere e l'intero ciclo dei rifiuti e della terra.


M4 dimostrando ancora una volta sensibilità a questi temi e disponibilità a rendere più trasparenti i lavori nei cantieri scrive: "Con riferimento al piano triennale di prevenzione della corruzione e trasparenza 2017/2019 approvato da M4 spa in accoglimento della richiesta della commissione consiliare antimafia del Comune di Milano del 27 settembre 2016, la società intende dare applicazione alle previsioni ivi indicate:
  • accessibilità alla piattaforma del protocollo di legalità da parte della polizia locale di Milano;
  • inserimento tra i documenti monitorati del formulario di identificazione dei rifiuti FIR;
  • indicazione della mail dedicata alle segnalazioni inerenti la procedura del whistleblowing di M4 ai soggetti operanti per il Consorzio dei costruttori CMM4.

Nessun commento: